Abbiamo parlato diverse volte di un piccolo programma della Iridient chiamato X-Transformer. Questo software consente (anche in ambiente Windows) di sviluppare un file RAF usando il motore Iridient. Vale la pena? Che miglioramenti porta? Parliamone.

X-Transformer fa una sola cosa: partendo da un file RAF (RAW Fujifilm) genera un secondo file RAW (questa volta un file DNG) che può essere importato e sviluppato liberamente all’interno di Lightroom o di qualunque altro sviluppatore RAW. Tutte le informazioni presenti nel file RAF vengono mantenute: l’unica cosa che cambia è che il file viene demosaicizzato da Iridient e non da Lightroom, teoricamente migliorando quindi la resa soprattutto sui verdi. Questa soluzione dovrebbe quindi eliminare del tutto il “problema” degli artefatti e dell’effetto acquarello, come abbiamo visto in questo articolo.

X-Transformer, una volta lanciato (sia stand-alone che come plugin di Lightroom) deve essere impostato per lavorare al meglio. Le impostazioni possibili non sono tantissime, e ti consiglio quindi di perdere qualche minuto per studiarle e provarle. In ogni caso, l’impostazione più importante è RAW Process, per la quale vengono mostrate due possibili scelte:

  • Smoother
  • More Detailed

La prima genera un risultato più naturale (soprattutto sui file X-Trans da 24 megapixel), mentre la seconda estrae più dettagli (cosa utile per esempio sui paesaggi) ma risulta più difficile lavorarci successivamente in Lightroom in quanto è più facile creare effetti artificiali.

Vediamo come si comportano queste due modalità usando, come esempio, uno scatto della Fijifilm X-H1 da 24 megapixel. Confrontiamo quindi il risultato con quanto possiamo ottenere in Lightroom usando le impostazioni ottimali, applicando quanto descritto in questo articolo.

RAW Process: Smoother

Selezioniamo Smoother come Raw Process e disabilitiamo tutto il resto: normalmente preferisco infatti lavorare sui dettagli (sharpening) e riduzione rumore direttamente in Lightroom (tu, provando le diverse opzioni, potresti invece trovarti meglio facendo fare parte del lavoro ad Iridient).

X-Transformer Impostazioni 1

Confrontiamo due porzioni dell’immagine così ottenuta al 100% con la corrispondente versione Lightroom:

X-Transformer Impostazione 1 (sinistra) – Lightroom (destra). Clicca per aprire immagine ingrandita

X-Transformer Impostazione 1 (sinistra) – Lightroom (destra). Clicca per aprire immagine ingrandita

Se guardi bene, soprattutto nel secondo crop, la differenza è evidente: la versione X-Transformer è assolutamente priva di ogni difetto, di ogni effetto “acquarello”. Già la versione Lightroom è molto buona e più che utilizzabile (stiamo sempre guardando uno zoom al 100%) ma Iridient fa un lavoro eccellente.

Raw Process: More Detailed

Si può ottenere ancora di più? Proviamo l’impostazione More Detailed. Anche in questo caso tutte le altre opzioni saranno disattivate: ad Iridient chiedo di fare la sola demosaicizzazione, ma estraendo più dettagli.

I parametri saranno in pratica questi:

X-Transformer Impostazioni 2

E, come prima, vediamo il risultato confrontandolo con Lightroom.

X-Transformer Impostazione 2 (sinistra) – Lightroom (destra). Clicca per aprire immagine ingrandita

X-Transformer Impostazione 2 (sinistra) – Lightroom (destra). Clicca per aprire immagine ingrandita

Anche qui ti invito a guardare soprattutto il secondo crop: la differenza è sempre molto evidente!

Ma è meglio o peggio rispetto alla versione precedente? Confrontiamole direttamente:

X-Transformer Impostazione 1 (sinistra) – X-Transformer Impostazione 2 (destra). Clicca per aprire immagine ingrandita

Come puoi notare la differenza è sottile, e credo molto dipenda dal gusto personale. A mio parere la versione Smooth è più naturale, mentre nella versione More Detailed ci sono, oltre che più dettagli, anche più artefatti (sempre controllabili).

Preferisco tenere disabilitato lo Sharpening e la riduzione rumore su X-Transfomer in quanto da varie prove (che mi riprometto di approfondire in futuro) non mi sembra che utilizzare queste funzioni la situazione cambi rispetto alla controparte Lightroom (pannello Dettagli). Anzi: poiché in Lightroom ho la possibilità di variare queste impostazioni senza creare un nuovo DNG trovo questa soluzione decisamente più comoda.

Questo non vuol dire, tuttavia, che lavorando con la Nitidezza in Lightroom non si possa ulteriormente estrarre qualche dettaglio. Per esempio questo è il risultato impostandola a 60:

X-Transformer Impostazione 2 e nitidezza (sinistra) – Lightroom (destra). Clicca per aprire immagine ingrandita

Svantaggi di X-Transformer

Come hai visto, i risultati che si ottengono con questo software sono direi fantastici. Con pochissima fatica i dettagli cambiano notevolmente, così come la lavorabilità del file. Ma ci sono anche degli svantaggi. Il primo, forse meno importante, è il fatto di aggiungere un ulteriore passaggio in fase di importazione delle foto: prima di importare in Lightroom devo fare la conversione in DNG dei file RAF usando X-Transformer. Alcune persone (non solo nel mondo Fuji) fanno già questa conversione in Lightroom perchè preferiscono avere file DNG (non io, a me piace di più tenere i RAF originali) quindi questo difetto è tutto sommato relativo.

Il più grosso problema però, per me, sono le dimensioni dei file. L’immagine usata per questa prova, ad esempio è un file RAF compresso da 25MB circa, mentre il corrispondente file DNG (compresso) generato da X-Transformer è di 89MB, quasi 4 volte tanto! La differenza è veramente tanta. Dopo aver studiato come funziona X-Transformer sui DNG ho capito il motivo: il file RAW non è demosaicizzato, quindi ogni pixel rappresenta solo il colore ripreso (R,G o B) mentre il DNG di Iridient è già pronto, ossia ogni pixel ha al suo interno la tripletta (R,G,B) quindi in pratica contiene il triplo delle informazioni.

Impostazioni degli altri parametri

Ho fatto delle prove usando i diversi parametri presenti in X-Transformer e, a mio giudizio, queste sono le impostazioni di base da usare per le fotocamere Fujifilm da 24 megapixel (X-T2, X-H1, ecc):

Parametro X-TransformerValoreParametro LightroomValore
RAW ProcessSmootherNitidezza25-50
SharpeningNoneRaggio Nitidezza1
Turn Off Lightroom SharpeningNon selezionareDettagli25-40
Luminance Noise Reduction
Color Noise Reduction
None
Low
Riduzione Rumore
Riduzione Rumore Colore
0-10
Default
Lens CorrectionInclude as DNG MetadataCorrezione ObiettivoDefault
Lens Correction OptionsSeleziona tutto

Per quanto riguarda i file da 16 megapixel (X-T1, ecc) usa tutto come indicato, ad eccezione, come visto, di RAW Process, che è meglio impostare su More Detailed.

 

Collegamenti

Restiamo in contatto

Seguici su Telegram: http://t.me/coloredigitale
Iscriviti alla pagina facebook: http://facebook.com/pg/coloredigitale
Seguici su Twitter: https://twitter.com/coloredigitale

Dubbi? Domande? Suggerimenti? Contattami

Pin It on Pinterest