Come sappiamo, il sensore usato dalle mirrorless Fujifilm è di tipo X-Trans, ossia non viene utilizzata una matrice di Bayer (4x4) ma una matrice 6x6. Questo porta ad alcuni punti di attenzione in fase di sviluppo del file RAW.

NOTA: in questo articolo confrontiamo gli sviluppatori RAW. Se sei interessato allo sviluppo di un RAW Fujifilm, con e le sue particolarità, usando Adobe Lightroom ti consiglio di leggere questo articolo.

In particolare i software Adobe (Lightroom e Camera RAW), anche se migliorati notevolmente dall’uscita del primo sensore X-Trans, presentano ancora qualche problema a rendere i dettagli fini, soprattutto sul fogliame. L’effetto è un po’ “impastato” e viene ache definito “effetto acquarello“. Parliamo chiaro, nulla di eclatante e visibile solo al 100%, ma in certe situazioni può dare fastidio.

Per capire di cosa si tratta e quali sviluppatori RAW lo presentano ho effettuato una comparazione, usando i parametri di default per ognuno di essi.

[Aggiornamento 06/11/2017: da quando è stato fatto questo test alcune applicazioni si sono aggiornate. Vedi l’articolo di Novembre 2017 per una comparativa più recente.]

I software utilizzati sono:

  • Adobe Lightroom CC 2015.10
  • Iridient XTransformer 1.0 Beta 3 (sviluppa il RAF in DNG usando il motore di Iridient)
  • Phase One Capture One 10.1.1
  • On1 Photo RAW 11.1.0.3613

I file RAW utilizzati sono quelli di una Fujifilm XT-1 da 16MPixels.

Cominciamo a vedere un esempio di cosa si tratta: prendiamo il file RAF e creiamo il DNG usando XTransformer. Messi di fianco si vede chiaramente come il fogliame reso da XTransformer sia più definito. Per vedere l’immagine al 100% clicca sopra (si apre in una nuova scheda).

Confronto di resa (al 100%) tra il file generato da XTransformer (sinistra) e Lightroom (destra)

Come puoi notale la differenza è notevole: il file di default di Lightroom è più impastato e soft. Il risultato ottenuto da Iridient è a mio parere notevolmente migliore. Prendendo questo risultato come standard ora confrontiamolo con gli altri sviluppatori RAW.

Capture One:

Confronto di resa (al 100%) tra il file sviluppato da Capture One (sinistra) e XTransformer (destra)

Il risultato mi pare molto simile per entrambi, a conferma dell’ottima capacità di sviluppare il RAW del software della Phase One.

Visto che la nuova versione di On1 Photo RAW è accreditata di aver migliorato notevolmente la conversione dei file Fuji ero curioso di provarla. Questo il risultato:

Confronto di resa (al 100%) tra il file sviluppato da On1 PhotoRAW (sinistra) e XTransformer (destra)

Mio parere personale: la resa di On1 Photo RAW è notevolmente migliorata dalla prima versione che avevo provato tempo fa ma Iridient riesce a fare ancora meglio. Anche il confronto con Capture One sancisce (a mio giudizio) una migliore gestione di quest’ultimo:

Confronto di resa (al 100%) tra il file sviluppato da Capture One (sinistra) e On1 PhotoRAW(destra)

A questo punto ho provato ad aumentare la nitidezza in Lightroom (portata a 42) per vedere se migliorava la situazione a confronto dei due top player di questa prova: Iridient e Capture One.

Confronto di resa (al 100%) tra il file sviluppato da Lightroom con nitidezza a 42 (sinistra) e XTransformer (destra)

Confronto di resa (al 100%) tra il file sviluppato da Lightroom con nitidezza a 42 (sinistra) e Capture One (destra)

La situazione migliora molto, le differenze sono più sottili, anche se l’immagine prodotta da Lightroom con queste impostazioni tende a sembrare leggermente più artefatta a mio parere.

Conclusioni

Voglio sottolineare che lo sviluppatore RAW è molto di più che la nitidezza al 100% di una immagine: rappresenta un flusso di lavoro, e vanno considerate la facilità di utilizzo e le funzioni disponibili. E’ una scelta molto personale. Qui volevo solo confrontare lo stato dell’arte ad oggi dei più comuni sviluppatori RAW in merito alla nitidezza dei file Fujifilm.

Detto questo i risultati che personalmente preferisco sono quelli di Iridient e Capture One. Visto che attualmente il mio flusso di lavoro si basa su Lightroom credo che userò XTransformer (magari come plugin) per i file da cui voglio ottenere il massimo in fatto di nitidezza, continuando ad usare la demosaicizzazione standard di Lightroom per la maggior parte delle immagini.

 

ProdottoCostoLink Produttore
Lightroom12,19 euro al mese (comprende Photoshop)Pagina sul sito Adobe
Capture One279 euro + IVA oppure 10 euro al mesePagina sul sito Phase One
Iridient XTransformer29 euroPagina sul sito Iridient
On1 PhotoRAW119,99 dollari americaniPagina sul sito On1

NOTA: da quando è stato fatto questo test alcune applicazioni si sono aggiornate. Vedi l’articolo di Novembre 2017 per una nuova prova.

Nota Importante

Questo articolo non vuole in nessun modo spingerti ad usare o ad acquistare un software piuttosto che un altro. Riflette solo il mio pensiero relativo alla situazione testata. Anche se sono iscritto al programma di affiliazione Skylum (motivo per il quale riesco a scontare Luminar a chi volesse eventualmente acquistarlo) nessun articolo del sito è sponsorizzato o falsato nelle conclusioni.

Vuoi aiutare coloreDigitale.net senza spendere un centesimo? Acquista su Amazon.it usando il nostro link. Grazie!!!

Restiamo in contatto

Seguici su Telegram: http://t.me/coloredigitale
Iscriviti alla pagina facebook: http://facebook.com/pg/coloredigitale
Seguici su Twitter: https://twitter.com/coloredigitale

Dubbi? Domande? Suggerimenti? Contattami