Continuiamo il tutorial su Luminar parlando delle regolazioni locali: potente strumento che consente di modificare solo parti dell’immagine.

Regolazioni locali in Luminar 2018

Le regolazioni locali fanno parte di quegli strumenti essenziali che ogni buon software di modifica delle immagini deve possedere: regolare meglio il cielo, schiarire parte della foto o aggiungere selettivamente della nitidezza sono operazioni molto comuni.

In Luminar, a differenza di quanto avviene per esempio in Lightroom, non esistono strumenti specifici per le regolazioni locali, ma viene applicato un approccio molto più simile a quello di Photoshop: si crea un filtro e su questo si applica una “maschera” che consente di rendere visibile solo una o più parti del lavoro fatto.

E’ quindi possibile applicare selettivamente un filtro (ossia un qualunque effetto) ad una o più parti dell’immagine creandone una maschera: in pratica  si tratta di creare una specie di “cartoncino” da applicare sopra al filtro, dove le parti nere indicano dove non verrà applicato il filtro in oggetto, quelle bianche dove sarà applicato al 100% e nei grigi una via di mezzo a seconda dell’intensità di grigio.

Regolazioni locali su singolo filtro

In questo articolo vediamo le regolazioni locali su singolo filtro, mentre nel successivo, descrivendo i livelli, parleremo di come creare una maschera per più effetti contemporaneamente.

Come spesso avviene, anche qui ci sono diversi metodi per arrivare allo stesso risultato. Te ne propongo uno che trovo semplice e rapido. In questo esempio vogliamo rendere la parte riflessa nel finestrino più calda. Creiamo un filtro “Color Temperature” e modifichiamo i parametri prestando attenzione esclusivamente al risultato nell’area di nostro interesse

Abbiamo ora il filtro applicato all’intera immagine, anche in parti che non vogliamo toccare. Spostiamoci con il mouse sopra il nome del filtro e clicchiamo sull’iconcina a forma di pennello che compare. Possiamo qui selezionare diverse modalità di creazione della maschera:

Scelta della tipologia di mascheratura

  • brush: pannello libero. Usando questa opzione possiamo liberamente “pennellare” sulle aree di nostro interesse
  • gradient mask: il classico gradiente sfumato. Usato per i cieli o per superfici costanti
  • radial mask: filtro radiale sfumato
  • luminosity mask: maschera che regola solo i toni più chiari in modo proporzionale alla luminosità. Si tratta di una tipologia avanzata di cui parleremo in un successivo articolo di approfondimento

Nota che a seconda della funzione scelta cambia anche il menu in alto che consente operazioni ulteriori sulla maschera. Utilissima è la possibilità di visualizzarla in anteprima, come si vede dall’immagine sotto

Visualizzazione della maschera

Selezionando Paint è possibile aggiungere parti alla maschera, con Erase al contrario possiamo eliminarne

Effetto ottenuto applicando la maschera

Usando la funzione radiale, invece, decidiamo il punto centrale, l’ellisse di applicazione massima e sfumata e abbiamo la possibilità di invertire la maschera. Nota che appena aperto il filtro radiale applica solo all’esterno del filtro, quindi in questo caso abbiamo dovuto invertire la maschera

Applicazione di una maschera radiale

A fine lavoro abbiamo ottenuto il risultato desiderato: nota che a fianco al nome del filtro è comparso un piccolo rettangolo nero con parti bianche. Si tratta di una miniatura della maschera applicata, quindi è sempre possibile vedere immediatamente quali filtri hanno una maschera e dove viene applicata

Regolazioni locali: nota la maschera a fianco al filtro

Sconto Luminar

Sei interessato ad acquistare Luminar 2018? In fase di acquisto usa il codice coupon "COLOREDIGITALE" per avere 10 euro di sconto immediato.
Informazioni - Acquista

Vuoi aiutare coloreDigitale.net senza spendere un centesimo? Acquista su Amazon.it usando il nostro link. Grazie!!!

Restiamo in contatto

Seguici su Telegram: http://t.me/coloredigitale
Iscriviti alla pagina facebook: http://facebook.com/pg/coloredigitale
Seguici su Twitter: https://twitter.com/coloredigitale

Dubbi? Domande? Suggerimenti? Contattami