Concludiamo questa mini serie di tutorial su Luminar 2018 parlando dei livelli: cosa sono e come si usano.

I livelli

I livello sono una caratteristica abbastanza comune dei programmi di fotoritocco, ma è abbastanza raro trovarli implementati (soprattutto in modo così completo) in uno sviluppatore RAW come Luminar.

Per capire cosa sia un livello ti faccio la classica analogia con i fogli lucidi: un livello non è altro che un foglio lucido sovrapposto all’immagine originale. Su questo nuovo foglio si può disegnare qualsiasi cosa: un’altra immagine, oppure “clonare” l’immagine di partenza e applicare filtri diversi, che resteranno distinti dal livello sottostante. Ogni foglio ha poi una sua opacità, quindi è possibile far vedere o meno i livelli sottostanti (il foglio può essere più o meno trasparente). Inoltre, a differenza dei fogli lucidi fisici, un livello si può “fondere” con i precedenti in diversi modi.

Livelli in Luminar

Ma come si usano i livelli in Luminar? Come prima cosa considera che esiste sempre almeno un livello, quello di sfondo, dove l’immagine viene caricata appena aperta. Quindi ogni filtro che viene applicato, come abbiamo visto nelle precedenti parti di questo tutorial, è a tutti gli effetti inserito sul foglio a livello di sfondo.

E’ possibile però creare un nuovo livello cliccando sul + a fianco del menu Layers

Nota come sia possibile inserire tre tipi distinti di livello:

  • Adjustment Layer: un nuovo livello di regolazioni. Ci consente di applicare filtri sopra a quanto già fatto. Le modifiche ai livelli sottostanti quindi saranno automaticamente riportati anche sopra.
  • Image Layer: consente di creare immagini composite. E’ possibile scegliere una immagine diversa dalla corrente per creare fusioni (ad esempio per aggiungere una texture)
  • Stamped Layer: crea una nuova immagine data dalla “fotografia” di quanto fatto fino a questo momento con tutte le regolazioni visibili applicate. L’immagine del livello sarà quindi a tutti gli effetti una nuova immagine, e modifiche fatte successivamente ai livelli sottostanti non saranno quindi applicate a questo nuovo livello.

Creato un nuovo Adjustment Layer

Quando crei un livello questo viene visualizzato nell’elenco con un nome e due icone a fianco

  • il pennello consente di creare una maschera di livello
  • l’occhio consente di visualizzare o nascondere il livello

Maschere di livello

Abbiamo già visto cosa sia una maschera e come crearla quando abbiamo parlato delle regolazioni locali (vedi tutorial parte 3). In questo caso il concetto è esattamente lo stesso, con la differenza che qui la maschera si applica su tutto il livello (quindi su tutti i filtri inseriti) e non su uno solo.

Creazione maschera di livello

Modalità di fusione

E poi possibile definire una modalità di fusione del livello con i sottostanti. Per modificarla basta cliccare sulla scritta “Normal” nel menu del livello. Nella stessa palette è possibile cambiarne l’opacità (Opacity).

Il modo con cui i diversi metodi di fusione lavorano esula da questo tutorial iniziale (magari lo vedremo in dettaglio in un articolo successivo), se però sei interessato ti rimando a questa pagina web che, anche utilizzando esempi, ti spiega tutto.

Un esempio

Per farti capire come funzionano i livelli prendiamo una semplice immagine e lavoriamoci sopra.

Immagine Iniziale

Aperta l’immagine in Luminar creo un nuovo livello e vado ad inserirci tre filtri: Accent AI (messo al massimo per farti vedere bene dove lavora), Structure per dare nitidezza e Sunrays che crea un finto sole (filtro spesso abusato su Internet ma che personalmente non uso praticamente mai)

Applico i filtri all’immagine

Cambiando il metodo di fusione a Multiply ottengo un effetto molto interessante e più naturale sul cielo, ma decisamente troppo intenso e forte sulla parte bassa.

Multiply

Quindi voglio applicare selettivamente questi tre filtri (e il metodo di fusione) solo su alcune parti della foto. Creo quindi velocemente una maschera di livello.

Risultato con la maschera applicata al livello

Nota una cosa: a fianco del nome di livello è possibile vedere una piccola anteprima della maschera applicata. Il nero corrisponde ad opacità a 0 (livello non visibile), bianco al livello visibile al 100% e grigio ad una valore intermedio a seconda della luminosità

Dettaglio della maschera di livello

Il risultato ottenuto è decisamente migliore:

Risultato con la maschera di livello applicata

A questo punto, per esercizio, aggiungo un secondo livello, questa volta un Image Layer. Seleziono una texture qualunque (qui ho preso un cielo con nuvole), ne aggiusto il metodo di fusione (come visto in precedenza) per renderlo piacevole (in questo caso ho scelto Overlay) e creo una nuova maschera di livello, per lavorare solo  sulle parti di mio interesse

Nuovo livello Immagine: inserisco un’altra foto sopra la precedente

Il bottone di preview ci consente di vedere l’immagine prima e dopo l’intervento

Prima e dopo

Immagine Finale

Se non hai mai usato i livelli  questa spiegazione potrebbe sembrarti difficile. Se hai qualche dubbio puoi contattarmi senza alcun problema.

 

Sconto Luminar

Sei interessato ad acquistare Luminar 2018? In fase di acquisto usa il codice coupon "COLOREDIGITALE" per avere 10 euro di sconto immediato.
Informazioni - Acquista

Vuoi aiutare coloreDigitale.net senza spendere un centesimo? Acquista su Amazon.it usando il nostro link. Grazie!!!

Restiamo in contatto

Seguici su Telegram: http://t.me/coloredigitale
Iscriviti alla pagina facebook: http://facebook.com/pg/coloredigitale
Seguici su Twitter: https://twitter.com/coloredigitale

Dubbi? Domande? Suggerimenti? Contattami