Quali sono le specificità nello sviluppo di un file RAW Fujifilm? Come replicare le simulazioni pellicola con Lightroom? In questo articolo rispondiamo a queste ed altre domande.

I file .RAF (i RAW Fujifilm) hanno alcune caratteristiche particolari rispetto ai RAW di altre case, dovute principalmente alla tipologia di sensore (XTrans invece che basato su matrice di Bayer).

Questo articolo non vuole essere un tutorial su Lightroom o su come sviluppare un RAW in generale, ma voglio solo mostrarti alcune di queste particolarità usando un file RAF da 24 megapixel creato con una Fujifilm X-H1.

Il file è molto banale e ci serve solo per scopo dimostrativo: non vogliamo fare operazioni particolari, artistiche, e nemmeno modifiche di esposizione.

Simulazione Pellicola

Come prima cosa, partendo da una esposizione corretta, possiamo andare ad applicare una delle famose simulazioni pellicola Fujifilm, andando a replicare quindi il Jpeg On Camera in modo abbastanza fedele.

In Lightroom Classic dalla versione 7.3 in avanti la simulazione pellicola avviene nel pannello Base, voce Profilo.

Premendo l’icona del Browser Profili (i quattro piccoli rettangoli a fianco del profilo corrente) si apre un pannello dove, nella voce Colori come da fotocamera, è possibile impostare le simulazioni pellicola, vedendone già un’anteprima.

Nelle versioni precedenti al 7.3 invece questa opzione era “nascosta” all’interno dell’ultimo pannello di Lightroom, dedicato alla Calibrazione Fotocamera. Premi sulla voce Profilo e viene aperto l’elenco completo dei profili disponibili. I valori di tale elenco dipendono dal modello della fotocamera usata per lo scatto: ad esempio ETERNA è al momento disponibile solo per X-H1.

Scelta del profilo pellicola

Ti consiglio di scegliere un eventuale profilo pellicola prima di iniziare a lavorare su altri parametri dell’immagine, anche usando il pannello base, in quanto esso può andare a modificare, anche in modo importante, come vengono resi colori, luci ed ombre. La nuova collocazione del profilo dalla versione 7.3 rende molto più logico ed agevole lavorare nel modo descritto.

Correzione Obiettivo

Il profilo obiettivo viene scritto all’interno del file RAF, quindi non è necessario applicare alcuna opzione particolare in Lightroom. Assicurati di vedere la frase “Profilo obiettivo incorporato applicato” e sei a posto.

Comunque la maggior parte degli obiettivi Fujifilm sono otticamente già precisi quindi anche un’eventuale dimenticanza non comporta, di norma, grossi problemi.

Nitidezza ed effetto “acquarello”

Arriviamo qui alla parte che forse ti interesserà di più: la nitidezza e il famoso effetto acquarello (verdi impastati) dei file Fuji. Ne abbiamo ampiamente parlato in questo articolo.

Qui faccio una sola considerazione: come puoi vedere applicando i parametri giusti i RAF 24 megapixel (qui su X-H1) diventano praticamente esenti da questo “difetto”.

Il trucco è, appunto, lavorare sui parametri correttamente all’interno del pannello Nitidezza:

  • Fattore: deve essere basso, è molto facile creare brutti artefatti andando troppo in alto. Inizia dal 25 di default e aumenta o diminuisci a seconda dell’effetto che vedi. Di solito mi comporto in questo modo: valori attorno a 20-25 su file a ISO bassi, 5-10 su file scattati a ISO alti (3200 e 6400). Poi eventualmente applico localmente la nitidezza dove serve.
  • Dettagli: qui consiglio di andare molto in alto. Parti da 100 e abbassa solo se vedi qualche cosa che non va. Il motivo è che a 100 Lightroom usa un algoritmo diverso per applicare la nitidezza, che si sposa meglio (secondo me) con i file Fuji
  • Raggio: anche qui ti consiglio di alzare e vedere come va. Normalmente parto da 1,5 e salgo (spesso anche fino a 2,6 o 3,0) fino a quando non sono soddisfatto. Su alcune immagini però bisogna essere molto più cauti
  • Mascheratura: consente di applicare la nitidezza a parti più o meno estese dell’immagine. Ogni immagine è diversa, quindi devi un po’ lavorarci per trovare il valore corretto. Per vedere a quali parti di immagine si applica tieni premuto ALT mentre lavori sullo slider

Nitidezza

In caso ti serva come punto di partenza, puoi usare il mio banalissimo preset che imposta questi parametri. Premi qui per scaricarlo sul tuo PC.

In ogni caso si tratta molto di gusto personale, quindi ti consiglio, una volta che hai trovato il tuo giusto compromesso, di crearti un preset ah hoc.

Una nota poi sulle ultime versioni di Lightroom Classic CC (7.3): il default della nitidezza è ora 40, che è, a mio parere, assolutamente troppo. Quindi ora applico un preset in fase di importazione così definito: Fattore 20, Dettagli 100, Raggio 1,5, Mascheratura 0. Da questo, immagine per immagine, vado a lavorarci a seconda delle specificità della fotografia

Ti riporto un paio di esempi (l’immagine è al 100%) per dimostrare la differenza usando tali parametri rispetto al file appena aperto in Lightroom:

Applicazione Nitidezza in Lightroom: prima (sinistra) e dopo (destra) – clicca per aprire a schermo intero

Applicazione Nitidezza in Lightroom: prima (sinistra) e dopo (destra) – clicca per aprire a schermo intero

 

Curva di viraggio

Un’altra utile modifica è quella relativa alla curva di viraggio: essa consente di applicare un po’ di contrasto all’immagine, rendendola più “profonda” ed interessante.

Se usi una simulazione pellicola tipo Velvia o Classic Chrome questa fase potresti saltarla (l’immagine è già abbastanza contrastata). Se invece parti da un profilo flat (come Adobe Standard e Pro Negative Standard) la curva di viraggio ti sarà utile. Parti da una configurazione tipo quella seguente e trova i valori migliori per l’effetto che vuoi dare:

Curva di viraggio – clicca per aprire a schermo intero

Hai qualche dubbio o ulteriore domanda? Contattami!

Vuoi aiutare coloreDigitale.net senza spendere un centesimo? Acquista su Amazon.it usando il nostro link. Grazie!!!

Restiamo in contatto

Seguici su Telegram: http://t.me/coloredigitale
Iscriviti alla pagina facebook: http://facebook.com/pg/coloredigitale
Seguici su Twitter: https://twitter.com/coloredigitale

Dubbi? Domande? Suggerimenti? Contattami